KeRete

I MAESTRI DELLA GRANDINE VOGLIONO CRESCERE

Una rete di pronto intervento che si attiva dopo ogni grandinata. Già, perché questo tipo di evento meteorologico non ha solo effetti disastrosi su coltivazioni e uomini, ma anche sulle automobili. “In media una grandinata produce circa 150 bolli su ogni automobile”, assicura Angelo Vicino, esperto nella rimozione dei danni prodotti dalla grandine sulle carrozzerie e presidente dei Maestri della Grandine, la prima e più nota rete di levabolli indipendente sorta in Italia. Che, per continuare a crescere, ha scelto di promuovere su tutta la sua rete la Classificazione Professionale di KeRete.

Logo MDG

Come funziona la vostra rete?

“Dal 2009, anno della fondazione, a oggi, Maestri della Grandine conta circa 100 levabolli su tutto il tettorio italiano e abbiamo attivato convenzioni con le più grosse compagnie assicurative. Sono infatti queste i nostri clienti diretti: l’automobilista è assicurato contro i danni della grandine e le compagnie si rivolgono a noi dopo essere state contattate dai clienti. In 24-72 ore siamo in grado di riparare i danni”.

Come fate a essere così veloci?

Primo piano di Angelo Vicino, Presidente di Maestri della Grandine

Angelo Vicino, Presidente di Maestri della Grandine

“Abbiamo accesso ai portali delle assicurazioni e quindi intercettiamo i problemi in tempo reale. Il nostro call center contatta gli automobilisti che hanno subito il danno entro un’ora dalla segnalazione. Per ogni regione c’è un operatore telefonico che mette in contatto il cliente con le strutture dove il danno verrà riparato. Inoltre siamo collegati con il sistema meteo e sappiamo perfettamente dove sta grandinando in ogni momento della giornata”.

A quale tipo di struttura vi affidate?

“L’officina di un carrozziere o un meccanico, ma potrebbe bastare un garage. I 100 ‘tirabolli’ di Maestri della Grandine, infatti, sono artigiani che portano fisicamente con loro le loro attrezzature per riparare i danni nelle officine convenzionate. Non hanno bisogno di elettricità, il loro metodo è completamente ecologico”.

Attrezzature di che tipo?

Attrezzatura completa da tirabolli

Un esempio di attrezzatura completa da tirabolli

“Sono leve in acciaio di tutte le misure, più lunghe, più corte, più spesse, meno spesse. Una luce a led, che serve per vedere il bollo in lavorazione. Infine, delle ventose, che si usano nelle parti ‘scatolate’, ossia quelle per le quali non si può agire dall’interno, ma direttamente dall’esterno della carrozzeria”.

Cha vantaggi ha questo metodo “a freddo”?

“Ne ha molti, innanzitutto la velocità: in media ripariamo un bollo ogni due minuti, e dopo il trattamento la vettura non ha bisogno di riverniciatura, quindi non è modificata e non perde valore economico. E poi l’economicità: con Maestri della Grandine si risparmia dal 50 al 70 % per cento circa rispetto al metodo tradizionale, che consiste nello stucco e nella riverniciatura”.

Danni da grandineQuindi quanto costa riparare con il vostro metodo un’auto danneggiata dalla grandine?

“Si va da un minimo di 600 euro a un massimo di 1500. In casi eccezionali di danni ingenti si possono anche superare i 4000 euro. E questo accade in particolare nei mesi più caldi, quando i chicchi di grandine raggiungono dimensioni ragguardevoli e sono più duri. Maestri della grandine si occupa di tutti i danni, dalle ammaccature dei parcheggi a quelli sul parabrezza”.

Che cosa rende unici i Maestri della Grandine in Italia?

“Siamo leader del mercato: ripariamo circa 100 vetture al giorno nel periodo più caldo, che è da maggio a settembre, per un totale di circa 3500 all’anno”.

Maestri della grandine: riparazione di ammaccature

Non solo grandine, anche le ammaccature possono essere trattate riparate “a secco”.

Quali sono i vostri piani per il futuro?

“La nostra ossessione è dare un servizio sempre migliore alle assicurazioni e quindi anche agli stessi assicurati: i nostri tirabolli sono già i migliori del mercato, del resto siamo noi stessi a formarli costantemente all’interno della nostra organizzazione sotto la mia personale supervisione. La sfida oggi è quella di far evolvere la qualità della rete dei nostri partner sul territorio. A Maestri della Grandine interessa collaborare solo con i migliori partner, e per dare oggettività a questo proposito abbiamo scelto la collaborazione con KeRete e le sue stelle della Classificazione Professionale.”

Concretamente, in cosa si tradurrà la collaborazione tra Maestri della Grandine con KeRete?

Coccarda da 4 stelle KeRete“Innanzitutto le aziende che da adesso in avanti selezioneremo sul territorio dovranno essere classificate con il sistema KeRete. Vogliamo presentarci alle Assicurazioni dimostrando, con i fatti, di essere i migliori e i più attenti alla qualità del servizio erogato. Staremo anche molto attenti anche alle recensioni dei clienti che compariranno su RiparaSicuro.it perché cercheremo di indirizzare gli automobilisti proprio verso quelle strutture che saranno oggettivamente in grado di dimostrarci in maniera oggettiva la loro capacità di soddisfare le aspettative dei loro clienti.”


Perché meccanici e carrozzieri della vostra rete dovrebbero classificarsi con KeRete?

“Con il tempo abbiamo guadagnato la fiducia delle compagnie, ma anche quella delle officine stesse e quindi il rapporto con queste ultime in molti casi è diretto. Il nostro criterio di canalizzazione sarà

Mappa con la rete di MDG

La rete dei Maestri della Grandine: vuoi farne parte anche tu?

basato quindi sulla Classificazione Professionale di KeRete e sui giudizi dei clienti pubblicati su www.RiparaSicuro.it. I clienti che canalizziamo presso queste strutture sono generalmente clienti nuovi: un bravo imprenditore classificato KeRete non avrà difficoltà a far apprezzare la propria trasparenza e professionalità e ad acquisirli in pianta stabile. Ancora, la loro scheda aziendale su RiparaSicuro.it permetterà di farsi conoscere a tutto il mercato come aziende serie e affidabili aprendosi così a nuove opportunità di crescita”.

A proposito di rete, quanti associati avete sul territorio?

“Collaborano con noi oltre 1000 aziende su tutto il territorio nazionale. Approfitto di questa intervista per segnalare che siamo interessati a rendere ancora più capillare la nostra rete sul territorio. Per collaborare con noi è molto semplice: basta metterci a disposizione un piccolo spazio in officina dove poter lavorare attorno al veicolo danneggiato: non serve alcuna attrezzatura particolare, i nostri specialisti sono completamente attrezzati e autonomi. Collaborare con Maestri della Grandine non richiede fee di ingresso: se qualche officina meccanica o qualche carrozzeria è interessata ci contatti sul sito www.maestridellagrandine.com , e spiegheremo loro come fare per associarsi e disporre di nuove fonti di reddito in caso di grandine”.

Taggato su:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *