KeRete

evolgo!, una rete per crescere

Foto di Massimo Tosetti, Presidente di evolgo!

Massimo Tosetti: Presidente di evolgo!

La formula della rete di imprese era la soluzione ideale per Massimo Tosetti, imprenditore genovese che, con altri, cercava modi per affermarsi sul mercato. “evolgo!” ha centrato la sua missione ma non si ferma qui. KeRete, intanto, ha classificato tutte le aziende della rete.

Condivisione è la parola più importante per “evolgo!” una rete di imprese nata a Genova tre anni fa. L’idea è venuta a colui che oggi ne è il presidente, Massimo Tosetti, uno dei titolari della carrozzeria Autoservice srl: “A quel tempo avevamo cominciato, insieme ad altre 4 aziende di autoriparazione, a cercare strade per combattere la crisi e l’isolamento, scambiandoci informazioni e numeri sulle rispettive attività.

i fondatori di evolgo!

I fondatori di evolgo! da sinistra a destra: Enrico Morando, Michele Sirio, Massimo Tosetti, Giancarlo Berto e Pino Pace.

Abbiamo continuato individuando tecniche di gestione e strategie comuni”. Visti i benefici ottenuti, la ricerca è continuata. “Volevamo forme di condivisione ancora più mirata, che ci permettessero di sperimentare nuove opportunità e di presentarci uniti ai clienti e agli altri interlocutori”. Quindi c’è stata la svolta, con la costituzione di una rete di imprese e lo sviluppo di tanti altri progetti, fra cui la classificazione professionale di KeRete.

Partiamo dall’inizio: che cosa è una rete di imprese?

Il logo di evolgo!

Il logo di evolgo!, Rete Impresa Carrozzeria Italia.

“Una formula associativa, di natura giuridica, che rappresenta l’evoluzione del Consorzio, e quindi si adatta meglio alle esigenze di flessibilità dei tempi attuali. Le possibilità progettuali sono maggiori rispetto ai modelli tradizionali. Gli altri soci erano d’accordo, e così è nata “evolgo!” Rete Impresa Carrozzeria Italia. Oggi siamo 23 ‘retisti’, fra cui 18 carrozzieri e altre aziende che ruotano intorno all’automotive: una per il soccorso stradale, un meccatronico, un’impresa di noleggio a breve termine, una società di servizi, che individua opportunità commerciali e incontri di lavoro”.

Quali sono i criteri per partecipare alla rete evolgo!?

Il primo è l’adesione a principi deontologici: comportamenti adeguati nei confronti dei clienti e dei dipendenti, il rispetto degli obblighi contributivi e di formazione, la correttezza gestionale dell’imprenditore. L’altro è la trasparenza e l’apertura. Far parte della rete significa mettere a disposizione di tutti gli altri partecipanti i propri dati aziendali e il know how”.

Che cosa vi ha portato di buono l’adesione al progetto KeRete?

Abbiamo usato KeRete come strumento per differenziarci e dare valore alle aziende. KeRete è anche uno veicolo di comunicazione: ti consente di classificarti assegnandoti un rating ed esponendolo, come fosse un distintivo di qualità.

evolgo! Genova su RiparaSicuro.it

La rete evolgo! di Genova su RiparaSicuro.it

È come esporre nella vetrina del negozio il miglior capo firmato, il miglior servizio offerto. Inoltre le aziende sono invogliate a mettersi in gioco facendo l’analisi dei propri punti di forza e di debolezza. Questo meccanismo le stimola a cercare di migliorarsi per ottenere una, due stelline in più da esibire. Attraverso il portale Riparasicuro.it, poi, ci presentiamo in modo più consono al mercato, che è diventato più esigente, richiede adeguamenti che da soli non saremmo in grado di realizzare”.

Quali sono i vantaggi per un cliente che si rivolge alla rete?

Grafica evolgo!: trova la tua carrozzeria“Maggiore attenzione e maggiori garanzie. Per le riparazioni più critiche forniamo certificazioni, redatte da un ente terzo indipendente, il TUV Thuringer . Fra gli altri servizi, una app gratuita per i clienti che già sono stati da noi. In caso di incidente veniamo geolocalizzati, il cliente torna e noi non lo perdiamo. Abbiamo anche il numero verde, offriamo carro attrezzi e taxi, e un front office formato per accogliere i clienti e trattenerli”.

E i vantaggi per i retisti?

“L’esempio più semplice è la condivisione di attrezzature. Abbiamo acquistato un macchinario per la saldatura dell’alluminio e lo usano tutte le imprese della rete. Fra noi c’è chi è più specializzato nei servizi per disabili, chi si intende di auto elettriche, chi ha un macchinario particolare che altri non hanno. Il cliente viene sempre dirottato nell’azienda più competente per i suoi problemi, e quindi siamo in grado di coprire tutte le sue esigenze. La condivisione ci consente anche di abbattere i costi e di reinvestire in nuovi progetti. Come l’iscrizione a KeRete”.

evolgo! si allargherà ancora?

Una grafica di evolgo!

Evolve l’automobilista? evolgo! fa evolvere anche l’autoriparatore!

“Intanto si sono appena associate tre imprese di Savona, quindi ci allarghiamo sul territorio ligure. E poi è nata “evolgo!” – Torino, che è una nuova rete di imprese, che opera in autonomia sul territorio e che condivide con noi le strategie di rete. Stiamo operando perché “evolgo!” si sviluppi in altre città e tutte operino riunite sotto l’ombrello comune della casa madre”.

 

Taggato su:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *